Letta

Diciamoci la verità, ogni volta che parla Letta di solito i suoi discorsi possono generare incazzatura come quella sull’ulteriore tassa, come se quelle attuali non bastassero, oppure ilarità e prese in giro come quelle riguardanti la proposta delle donne prete.

Teresa Bellanova, senatrice di Italia Viva, non ha potuto fare a meno di prendere in giro Letta  sulle candidature a Sindaco del PD nelle principali città riallacciandosi allo sfondone lettiano di pochi giorni fa.

Caro Letta la sua proposta è solo demagogia e fumo  negli occhi, far piangere i ricchi non risolverà il problema della disoccupazione giovanile.

Sono stato giovane anche io e di proposte a cazzo per noi ne ho sentite tante.

La politica italiana sui giovani non c’hai mai capito un cazzo. Continua a leggere

Draghi è Draghi, già lo conoscevamo prima che si insediasse a Palazzo Chigi : persona preparata con un curriculum pieno di incarichi importanti nelle istituzioni più prestigiose che non stiamo qui ad elencare.

Ha accettato di essere Presidente del Consiglio di un “governo ornitorinco” ovvero un governo dove c’è il M5S, il PD,la Italia Viva ma anche Lega, Forza Italia e Leu.

E’ chiaro di come possano venire richieste strampalate da qualsiasi parte.

La vulgata teme le proposte salviniane come se le altre forze non avessero la capacità di fare proposte assurde.

Ieri la proposta di Letta sulla “dote ai diciottenni”, dunque un’altra tassa.

Secca la risposta di Mario Draghi:” Non è il momento di prendere soldi ai cittadini